Disciplina del PTCP

Art. 59 Principi e criteri generali.

L'utilizzazione delle risorse essenziali, in quanto beni comuni costituenti patrimonio della collettività, deve avvenire garantendone la salvaguardia, il mantenimento e l'uguaglianza di diritti nel loro uso e godimento, nel rispetto delle esigenze legate alla migliore qualità della vita delle generazioni presenti e future.

Le azioni di trasformazione del territorio sono assoggettate a procedure preventive di valutazione degli effetti che si presume inducano sull'insieme delle risorse essenziali e sottoposte a monitoraggio periodico secondo quanto previsto dalla presente disciplina.

Nessuna delle risorse essenziali del territorio può essere ridotta in modo significativo e irreversibile con riferimento agli equilibri degli ecosistemi di cui è componente.

Con lo statuto delle risorse essenziali del territorio il PTC determina obiettivi, criteri e prestazioni al fine di promuovere processi di sviluppo sostenibile alla scala provinciale fondati:

  • - sulla individuazione dei valori naturali, culturali, sociali ed economici che nel loro insieme costituiscono il patrimonio condiviso dell'intera comunità provinciale rispetto al quale integrare, specificare e qualificare gli indirizzi e le scelte di sviluppo comunitarie, statali e regionali e per raccordarle con la pianificazione comunale;
  • - sulla integrazione disciplinare delle politiche di settore provinciali orientate alla valorizzazione delle risorse essenziali ad alla loro tutela attiva individuando azioni integrate in grado di cogliere ogni possibile sinergia;
  • - su strumenti di pianificazione comunale che, basandosi su valori statutari condivisi a scala territoriale, determinino comportamenti omogenei rispetto alle risorse essenziali del territorio e, pertanto, capaci di attivare percorsi di sviluppo in grado di contrastare efficacemente le posizioni di rendita e concorrere alla concretizzazione della "città toscana" postulata dal PIT;
  • - sulla necessità di condividere un quadro omogeneo di riferimenti per la valutazione ed il monitoraggio delle scelte e delle azioni di trasformazione del territorio e di uso delle risorse essenziali;
  • - sulla preventiva definizione di esaustivi livelli di conoscenza e sulla definizione di bilanci certi e condivisi per la gestione delle diverse risorse da assumere a base delle azioni di tutela, di utilizzazione e di scelta fra usi concorrenti;
  • - su una stretta correlazione fra le attività di pianificazione, programmazione e gestione delle trasformazioni territoriali con le corrispondenti attività rivolte all'uso e tutela delle risorse essenziali.

Il PTC, in conformità con la L.R. 1/2005 ed in relazione alle funzioni assegnate alla Provincia, individua:

A. le risorse essenziali del territorio rispetto alle quali definire criteri per la loro tutela attiva ed utilizzazione in coerenza con i principi di sviluppo sostenibile ed i relativi livelli minimi prestazionali, ed in particolare:

  • - l'aria, per quanto attiene alle emissioni atmosferiche delle attività umane;
  • - l'acqua, per quanto attiene alla localizzazione delle falde acquifere e delle relative zone di ricarica delle falde, alla determinazione dei dati relativi alla loro potenzialità, alla loro utilizzazione per i diversi usi, alla determinazione univoca delle quantità di risorsa disponibile in relazione alle ipotesi di sviluppo del territorio e delle attività;
  • - il suolo per quanto attiene alla difesa costiera;
  • - gli ecosistemi della flora e della fauna individuati nella relazione d'incidenza;
  • - il paesaggio ed i documenti della cultura secondo le specifiche elaborazioni allegate al presente piano;
  • - le componenti dei sistemi infrastrutturali e tecnologici individuate dallo Statuto.

B. Le risorse essenziali del territorio per le quali definire principi, indirizzi ed obiettivi per la loro utilizzazione ai fini della formazione coordinata degli strumenti della pianificazione comunali ed, in particolare:

  • - le città e il sistema degli insediamenti in relazione alla necessità di determinare criteri per un quadro di conoscenze comune e condiviso ai fini della valutazione integrata, del monitoraggio e di verifica degli effetti conseguiti.

I suddetti principi e criteri di ordine generale, assieme agli obiettivi, indirizzi, criteri e prestazioni relativi alle singole risorse essenziali ed alle eventuali specificazioni espresse nei sistemi territoriali e funzionali del PTC, costituiscono elementi da assumere per la definizione degli obiettivi strategici ed operativi dei piani di settore e degli altri atti di governo del territorio della Provincia, per la formazione coordinata dei Piani Strutturali e dagli atti di governo del territorio comunali, nonché per la gestione delle risorse essenziali ai diversi livelli territoriali.