Disciplina del PTCP

Art. 88 Indirizzi e prescrizioni statutarie

Tutela dei caratteri geomorfologici, attraverso l'individuazione di associazioni litologiche omogenee, fenomeni geomorfologici e classi di pericolosità che costituiscano la base conoscitiva per gli approfondimenti a livello locale ai fini di mantenere l'integrità morfologica del paesaggio e prevenire fenomeni di dissesto idrogeologico, anche in relazione alle problematiche di sicurezza idraulica.

Tutela dei caratteri ambientali e paesaggistici dei corsi e corpi d'acqua, attraverso la manutenzione e il potenziamento della vegetazione ripariale ai fini anche della conservazione della biodiversità, assecondando le dinamiche di espansione spontanea dei boschi di ripa in corrispondenza di aree abbandonate dall'agricoltura.

Tutela delle condizioni di naturalità delle aree umide, individuando limiti e condizioni per la fruizione collettiva (percorsi e aree di sosta) che deve essere compatibile con le finalità di conservazione delle risorse.

Recupero delle regole conformative tradizionali dell'assetto rurale, attraverso la piantumazione di specie vegetali autoctone o naturalizzate, l'uso di tecniche biologiche, le successioni colturali.

Si applicano le norme discendenti dal Piano Paesistico regionale seguendo i criteri e le prescrizioni definite nell'apposita normativa allegata al presente Piano.