Disciplina del PTCP

Art. 102 II raccordo con la pianificazione regionale

Gli obiettivi strategici che di seguito vengono elencati assumono valenza prioritaria nella programmazione di rilascio di risorse finanziarie a titolo di premio, indennità o contributo. L’appartenenza all’elenco qui di seguito costituisce dichiarazione di coerenza ai fini urbanistici e accredita l’avvio delle procedure di elargizione dei fondi.

A tali fini sono obiettivi strategici prioritari:

  • - La realizzazione di infrastrutture viarie connesse e complementari all’insediamento di impianti industriali (oltre 50 dipendenti) tali da renderli accesssibili dalla viabilità di grande comunicazione.
  • - La realizzazione di centri di servizi materiali e immateriali in contesti industriali produttivi complessi e polifunzionali
  • - La realizzazione di impianti della cantieristica nautica in conseguenza di processi di riqualificazione urbanistica di waterfront portuali.
  • - La ristrutturazione di edifici turistico ricettivi finalizzata alla dotazione di impianti tecnologici di destagionalizzazione dell’immobile mediante realizzazione di impianti di riscaldamento e isolamento termico.
  • - L’insediamento di nuove aziende agricole professionali nei luoghi di maggior abbandono dell’attività agricola in specie mediante processi di accorpamento aziendale.
  • - L’attivazione di iniziative di recupero di sistemazioni agrarie tradizionali quali terrazzamenti mediante muri a secco di contesti agricoli abbandonati.
  • - Iniziative di rimboschimento di fascie della cerchia urbana finalizzate al recupero ambientale di contesti degradati.
  • - Mantenimento delle strade bianche nei contesti rurali.
  • - Itinerari turistici protetti percorribili con mezzi animali e cicli o a trazione animale.
  • - Attività di acquacultura di specie pregiate.
  • - Fermo barca per i motopescherecci professionali per il tempo necessario all’adeguamento del mezzo.
  • - Realizzazione di centri servizi della pesca nei contesti portuali individuati dal presente piano.
  • - Realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili in contesti industriali.
  • - Realizzazione di reti acquedottostiche con la separazione di quelle destinate al consumo umano da quelle destinate all’uso refluo e rete separata non potabile destinata al ciclo produttivo e recuperabile nei contesti industriali.